Pagina Personale Docente

Semiotica

Docenti
  NICOLO' FAZIONI
Istituto / Ciclo
Comunicazione ed educazione (Baccalaureato (DGD))
Anno accademico
2023/2024
Codice
STC02900
Anno di corso
1° Anno
Semestre
2
ECTS
4.0
Ore
32
Lingua in cui viene erogato il corso
Italiano
Modalità di erogazione del corso
Convenzionale
Tipologia di insegnamento
Obbligatorio
Tipologia d'esame / Metodo di valutazione
Prova pratica ed esame orale finale
Per modificare la scheda approvata richiederne lo sblocco scrivendo a:
- Area di Comunicazione: didattica.comunicazione@iusve.it
- Area di Pedagogia: didattica.pedagogia@iusve.it
- Area di Psicologia: didattica.psicologia@iusve.it
SCHEDA PUBBLICATA
Finalità dell'insegnamento e apporto specifico al profilo professionale

Il corso ha per finalità la comprensione delle leggi di base della comunicazione umana e dei linguaggi. L'insegnamento mira a dimostrare agli studenti la ricchezza del riferimento ai linguaggi e a scardinare la pretesa che esista unicamente il linguaggio verbale e che esso sia l'unico che merita uno studio scientifico. La semiotica pone al centro l'unità minima dotata di senso che è il segno. 

Proprio i segni ci permettono di comprendere come esistano diversi sistemi linguistici che lo studente e il comunicatore debbono conoscere, interpretare e saper utilizzare. Particolare risalto sarà dato ai linguaggi visuali, fotografici, audiovisivi.
 
Gli obiettivi di questo insegnamento non sono quindi solamente teorici, conoscere le basi dello studio semiotica dei linguaggi, ma anche pratico-operativi, saper utilizzare concretamente gli strumenti della disciplina per sviluppare la propria autonomia creativa e comunicativa. La semiotica mette in gioco il suo duplice aspetto, filosofico e rivolto alla persona, ma anche sociologico e comunicativo, rivolto ai contesti relazionali, alla dimensione del consumo, a quella del marketing e del design. Proprio questi ultimi aspetti saranno esaltati durante il corso per sostenere le basi teoriche della semiotica con una serie di situazioni applicative utili per lo studente che intenda lavorare nell'ambito della comunicazione. Il corso di semiotica fornisce al profilo del laureato in DGD un quadro di mezzi utili per comprendere e per creare contesti comunicativi di valore.  
Prerequisiti richiesti

Conoscenze di filosofia moderna che, in caso non appartengano al bagaglio scolastico dello studente, verranno indicate attraverso consigli di lettura ed un "dizionario dei concetti" fornito dal docente.

Competenze

Al termine del corso e del percorso di semiotica lo studente è chiamato a possedere le seguenti competenze:
1) conoscere ed aver acquisito capacità linguistiche e comunicative avanzate, basate sulle leggi di comprensione del segno, della parola, della frase e del testo;
2) conoscere e saper interpretare fenomeni sociali e comunicativi e di proporre soluzioni ed idee;
3) conoscere e saper applicare in autonoma degli strumenti della semiotica;
4) conoscere e saper applicare i concetti semiotici al mondo del branding e del marketing in particolare per quanto concerne i contesti visuali. 

Abilità

Al termine del corso lo studente deve possedere le seguenti abilità:
1) Saper utilizzare il lessico della disciplina semiotica all'interno del quadro della "comunicazione e del marketing";
2) Saper enumerare e aver presenti le potenzialità dei linguaggi;
3) Saper comprendere le domande e gli schemi logici delle discipline semiotiche;
4) Saper capire in che modo la semiotica modifichi la nostra visione del mercato, del consumatore e delle sue modalità comunicative;
5) Saper utilizzare e individuare le leggi di base di una semiotica visiva, lavorando su testi di natura prevalentemente visiva.

Conoscenze
  • Che cos'è la semiotica.
  • Differenza tra comunicazione e informazione Il linguaggio verbale e gli altri linguaggi.
  • Il linguaggio visivo e la semiotica visuale.
  • Le basi teoriche della semiotica: segno, significato, significante, langue, parole in Saussure. Connotazione e denotazione per Roland Barthes.
  • Il testo visivo e l'analisi di una immagine, tra figurativo e plastico.
  • Il testo visivo statico e quello dinamico, fotografia e video.
  • Il modello comunicativo di Jakobson.  
Bibliografia

Bibliografia obbligatoria:
GUERRI M., PARISI F., Filosofia della fotografia, Cortina, Milano, 2013. (Parti)
FAZIONI N., Identità in movimento, Cleup, Padova, 2022.

 
Focus

La fotografia e il design sotto la luce della semiotica.

Metodologia

Il corso tende a stimolare una partecipazione attiva degli studenti, con momenti di discussione e di collaborazione.

Criteri di valutazione e Modalità d'esame

Esame orale con presentazione di un elaborato. 

Contatti e Orario di ricevimento

Il docente riceve su appuntamento previo accordo con gli studenti via mail a n.fazioni@iusve.it.

Finalità dell'insegnamento e apporto specifico al profilo professionale
    Nessuna informazione
Prerequisiti richiesti
    Nessuna informazione
Competenze
  • Competenze (max 3)
    Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà essere in grado di:
Abilità
  • Abilità
    Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà essere in grado di:
Conoscenze
  • Conoscenze (contenuti)
    Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà essere in grado di:
Bibliografia
  • Testi obbligatori:
  • Testi consigliati:
Focus
    Nessuna informazione
Metodologia
    Nessuna informazione
Criteri di valutazione e Modalità d'esame
    Nessuna informazione
Contatti e Orario di ricevimento
    Nessuna informazione